Jarbidge, Nevada

Storia di Jarbidge

Nel 1908 il Congresso istituì la Foresta Nazionale di Humboldt con una stazione di ranger qui a Mahoney. Quello stesso anno Dave Bourne scoprì l’oro e 1.500 minatori si trasferirono, vivendo principalmente in tende. Il presidente ha escluso Jarbidge dalla foresta nel 1911, consentendo la proprietà privata della terra.

Il vivace quartiere degli affari, tra cui numerosi edifici a più piani e un ristorante costruito con bottiglie, fu livellato da un incendio nel 1919. Dopo il boom, la popolazione di Jarbidge raramente superava i 200. Le miniere chiuse nel 1930 dopo la produzione di circa dieci milioni in oro. L’ultima rapina in diligenza negli Stati Uniti avvenne vicino a questo sito nel 1916.
Il testo precedente proviene da sign at Jarbidge.

 Ristorante Jarbidge presto in una tenda ca. 1910
Ja-Ha-Bich Grill a Jarbidge ca. 1910

Jarbidge Prende il nome da Un gigante

Come si vede nella foto sopra, il Ja-ha-bich Grill prende il nome da un mitico gigante che la tribù Shoshone credeva si nascondesse in questo canyon. Gli uomini bianchi che arrivarono sulla scena scelsero una variante del nome – Jarbidge – come nome del nuovo campo del boom minerario.

L’oro fu scoperto nella zona nella seconda metà del 1909, e nell’ottobre di quell’anno cinquanta uomini avevano organizzato un distretto minerario. Quell’inverno gonfiato rapporti delle ricchezze scoperte a Jarbidge ha provocato una fuga precipitosa la primavera successiva, e più di 1.500 uomini erano arrivati alla fine di marzo.

Oltre 500 tende si estendevano attraverso tre miglia del canyon e oltre 500 reclami sono stati depositati entro la metà di aprile. Tutto questo è stato fatto in un deserto che era ancora nella morsa dell’inverno, con la neve ancora oltre 15 piedi di profondità in molti luoghi.

Non passò molto tempo prima che i minatori si rendessero conto che le notizie sulla ricchezza delle scoperte di Jarbidge erano molto esagerate. La corsa finì rapidamente come era iniziata, e un esodo di uomini lasciò solo poche centinaia nel campo entro l’estate.

Edificio storico a Jarbidge Nevada
Edificio storico a Jarbidge Nevada

Durante l’estate del 1910 prese forma una modesta città e gli edifici in legno sostituirono le tende della corsa iniziale. Ironia della sorte, una volta che la neve invernale si è finalmente sciolta, sono stati scoperti ulteriori depositi di minerale e si è scoperto che la corsa iniziale non era così esagerata dopo tutto.

La maggior parte degli uomini lasciò il campo prima dell’inverno successivo, ma nella primavera del 1911 la corsa dell’anno precedente si ripeté, questa volta con quasi 1.200 uomini che si riversarono nel campo remoto. La città di nuovo declinò quell’estate e fu lasciata con solo una piccola popolazione entro l’inverno successivo.

La lontananza del distretto e le rigide condizioni invernali hanno provocato un lento sviluppo delle miniere. Fu solo nel 1918 che la compagnia mineraria Elkoro consolidò le migliori affermazioni nel canyon, costruì un mulino, portò elettricità e finalmente l’industria mineraria di Jarbidge iniziò sul serio.

Alla fine Jarbidge divenne un campo minerario di un paio di centinaia di persone che producevano circa 10 milioni in oro attraverso i primi anni 1930. Oggi Jarbidge ha una piccola popolazione e una manciata di vecchi edifici.

Jarbidge Nevada
Jarbidge Nevada

L’ultima rapina in diligenza

Jarbidge è nota come il luogo dell’ultima rapina in diligenza dell’Occidente. Il 16 dicembre 1916, un rapinatore uccise l’autista del palco dell’Idaho e rubò posta e $3.000 in contanti. Il rapinatore ha lasciato una scia di sangue che è stato facilmente rintracciato, ed è stato arrestato e condannato per omicidio.

Si diceva che il caso fosse uno dei primi nella nazione in cui le impronte di mani insanguinate sulla posta rubata venivano usate per condannare un criminale in un tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.