Krishna Venta ha trovato una voce, un pubblico

Guidato da Krishna Venta, un ex boilermaker di Berkeley, il gruppo di 53 adulti e bambini ha eretto un monastero nel 1948 vicino al bacino di Chatsworth, indossava abiti e andò a piedi nudi, si offrì volontario come vigili del fuoco e aiutò le vittime del disastro mentre predicava amore, conoscenza e tolleranza.

Pubblicità

“Amore uno. Amatevi gli uni gli altri. Servitevi gli uni gli altri”, furono le parole di uno dei canti del gruppo.

La buona volontà non durerebbe.

Il dic. 10, 1958, due membri che credevano Venta stava avendo sesso con le loro mogli impostare una bomba contenente 20 bastoni di dinamite. L’esplosione, che è stata udita a più di 20 miglia di distanza, ha ucciso il leader del gruppo e altri sei membri della setta.

Pubblicità

Molti dei sopravvissuti seguirono la vedova di Venta in Alaska credendo che il loro capo sarebbe risorto.

Alcuni rimasero al monastero di Box Canyon e, negli anni ‘ 60, nutrirono e ripararono Charles Manson per diversi giorni.

Col tempo, molti membri tornarono a vivere vite ordinarie. Ma molti si unirono al Tempio dei popoli di Jim Jones e furono tra i 912 che morirono nel suicidio di massa di quel gruppo nel 1978 in Guyana.

Pubblicità

Venta, che si faceva chiamare “the voice”, è sepolto al Valhalla Memorial Park a North Hollywood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.