La Corona: Harold Wilson era il collega della regina Elisabetta e “Confidente”

  • La stagione 3 di Crown è stata presentata in anteprima il 17 novembre 2019.
  • La terza stagione presenta un cast completamente nuovo, con Olivia Colman e Tobias Menzies che assumono i ruoli della regina Elisabetta II e del principe Filippo.
  • Che si svolge tra il 1964 e il 1976, stagione 3 co-protagonista attore Jason Watkins come il primo ministro britannico Harold Wilson.
Pubblicità-Continua a leggere qui sotto

The Crown, la serie di Netflix che racconta la vita personale e pubblica della regina Elisabetta II e della sua famiglia, vanta spettacoli premiati e costumi mozzafiato. È anche una sorta di lezione di storia, poiché gli spettatori hanno visto diversi capitoli della storia britannica portati in vita sullo schermo. La stagione 3 non fa eccezione: incontriamo il primo ministro britannico Harold Wilson, interpretato dall’attore britannico Jason Watkins. Ecco cosa sapere sul vero Harold Wilson, la sua carriera come politico del partito laburista durante un periodo di enormi cambiamenti sociali e il suo amichevole rapporto di lavoro con la regina.

Wilson è stato Primo Ministro due volte.

Il suo primo mandato come PM è stato dal 1964 al 1970, ed è tornato in carica dal 1974 al 1976. Prima del suo tempo come Primo ministro, Wilson è stato membro del Parlamento (MP), ha agito come Cancelliere ombra dal 1955 al 1961 e Segretario ombra degli Esteri dal 1961 al 1963. Dopo la morte improvvisa del leader del partito laburista Hugh Gaitskill nel 1963, Wilson prese il suo posto.

Dopo aver ottenuto una vittoria di misura come Primo ministro nell’ottobre del 1964, il governo laburista di Wilson ha sostenuto i parlamentari negli sforzi di successo per porre fine alla pena capitale, depenalizzare alcune leggi contro l’omosessualità e legalizzare l’aborto in circostanze legate alla medicina. Mentre traccia un parallelo diretto tra i partiti laburisti e conservatori del Regno Unito. e gli Stati Uniti’ Democratici e Repubblicani non essere precisi, si può dire di molte leggi passati, mentre Wilson era in ufficio sarebbe considerato progressive—soprattutto per la metà degli anni 1960.

Toccare qui per votare

Wilson stesso ha fatto ampliare le opzioni per l’istruzione superiore, una priorità, mentre in ufficio, e ha contribuito a lanciare la Open University nel 1969. Compiendo 50 anni nel 2019, l’Open University si definisce “l’università leader per l’insegnamento flessibile e innovativo e la ricerca leader a livello mondiale nel Regno Unito e nei paesi 157 in tutto il mondo.”Ha anche notoriamente respinto la pressione degli Stati Uniti per inviare truppe britanniche alla guerra del Vietnam.

Pubblicità – Continua a leggere qui sotto

Dopo aver perso le elezioni del giugno 1970 a Edward Heath del partito conservatore, Wilson rimase come leader del partito laburista. Dopo un’elezione generale irta nel 1974, è stato eletto Primo ministro ancora una volta.

Wilson andava d’accordo con la regina Elisabetta.

Come coloro che hanno ricoperto la carica prima e dopo di lui—tra cui Winston Churchill, interpretato da John Lithgow sulla Corona—Wilson ha parlato con la regina Elisabetta settimanale in un’udienza privata (un formale one-to-one meeting) mentre il Parlamento era in sessione. Il primo ministro seduto e la regina si sono incontrati da soli, e nessun record di ciò che hanno discusso è stato pubblicato. Wilson è stato il primo deputato del Partito laburista sotto il regno della regina.

Secondo Il Telegraph, Wilson amava queste udienze settimanali: “Harold Wilson ha descritto gli incontri come le uniche volte in cui poteva avere una conversazione seria, che non sarebbe trapelata, con qualcuno che non era dopo il suo lavoro.”

Elisabetta II e Harold Wilson
ExpressGetty Images

Il Sunday Post ha definito Wilson the queen’s “improbabile, ma fidato, confidente” e afferma che i loro incontri sarebbero durati più di due ore. Anche se la presa non fornisce fonti ufficiali per le loro informazioni, giornalista Craig Campbell scrive che la regina “lo ha visto come un uomo con i piedi per terra britannico che poteva dirle tutto sulla vita reale e ciò che i suoi sudditi davvero ottenuto fino a, e lei appeso su ogni sua parola. Secondo Campbell, la loro somiglianza nell’età e il “profondo rispetto per l’intelligenza femminile” di Wilson hanno cementato il loro legame.

Olivia Colman pensa che la Regina abbia condiviso le opinioni di Wilson.

Colman, che riprende il ruolo precedentemente interpretato da Claire Foy nella stagione 3, dice che ritrarre la regina le ha dato spunti di riflessione sulla politica personale del monarca.

“Penso che sia una mancina, ma penso che ciò che è straordinario e meraviglioso di lei, può essere tutto per chiunque”, ha detto Colman al Times. “Qualunque cosa tu voglia che sia, lei lo è. Voglio che sia mancina e pensi che lo sia perche ‘ amava Harold Wilson.”

Pubblicità-Continua a leggere qui sotto

Harold Wilson
Frank BarrattGetty Images

Wilson di Jason Watkins appare in gran parte della stagione 3.

Watkins, i cui crediti televisivi e cinematografici inglesi risalgono agli anni ‘ 80, interpreta Harold Wilson in otto dei 10 episodi della stagione, secondo IMDB. Ciò suggerisce che una buona parte dell’azione si occuperà della sua amicizia con la regina e del modo in cui lavorano insieme attraverso i cambiamenti politici degli anni ’60 e’ 70.

“Harold Wilson è un personaggio significativo e affascinante nella nostra storia”, ha detto Watkins in una dichiarazione quando è stato annunciato il suo casting. “Quindi non vedo l’ora di portarlo in vita attraverso un decennio che ci ha trasformato culturalmente e politicamente.”

Wilson si dimise bruscamente da Primo Ministro nel 1976.

Possibile spoiler alert: il secondo stint di Wilson come PM è stato breve. Il 16 marzo 1976, Wilson annunciò le sue dimissioni-pochi giorni prima di compiere 60 anni, con tre anni rimanenti prima delle prossime elezioni. La sua decisione è stata uno shock per i sostenitori e i critici, e fino ad oggi c’è una mancanza di consenso sulla spiegazione “reale” del perché se ne sia andato.

Storie correlate

Pubblicità-Continua a leggere qui sotto

“Per quanto determinato come siamo stati, ci sarà un vantaggio nell’ottenere un nuovo approccio e una nuova élan, da un nuovo primo ministro”, ha detto Wilson in una conferenza stampa dopo le sue dimissioni. Nonostante l’insistenza di Wilson che era semplicemente il momento per qualcuno di nuovo (traduzione: aveva circa avuto), quelli afferrare per una spiegazione più profonda hanno offerto altre possibili ragioni negli anni successivi.

Un ricercatore nel campo della neurologia ha pubblicato un lavoro che suggerisce che Wilson, che aveva vissuto con il cancro per anni prima della sua morte nel 1995, stava effettivamente lottando con la malattia di Alzheimer mentre era ancora in carica. Le teorie di Wilder coinvolgono la sua presunta paranoia su una presunta cospirazione che coinvolge il KGB e l’M15, proponendo che se ne sia andato per evitare un piano segreto per spodestarlo e destabilizzare il governo inglese.

Mesi dopo le dimissioni di Wilson, fu nominato cavaliere dal suo amico la regina. Wilson è stato nominato Cavaliere Compagno del Più Nobile Ordine della Giarrettiera—letteralmente, il più alto ordine di cavalierato nel sistema di onorificenze britanniche.

Per ulteriori storie come questa, iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.