Risorse per l’Istruzione

Jarvis Island

Mappa

Mappa dell'Isola Jarvis

Data Link

  • PacIOOS dati
  • NOAA Isole del Pacifico Fisheries Science Center (PIFSC)
  • NOAA Ecosistema corallino Programma (CREP)

Statistiche

  • Popolazione: Nessun abitanti Indigeni. Utilizzato da US Fish and Wildlife Service; l’ingresso pubblico è consentito solo con permesso speciale
  • Superficie: 4,5 km2
  • Zona EEZ: 323.100 km2
  • Stato politico: Territorio non incorporato degli Stati Uniti
  • Minerali dell’isola: Fosforite/guano

Storia dell’isola

L’isola Jarvis fu scoperta nel 1821 dal capitano Brown sulla nave britannica Eliza Francis. Alfred G. Benson e Charles H. Judd presero possesso formale dell’isola nel 1857 in nome dell’American Guano Company di New York. Più tardi quell’anno, il comandante Charles Henry Davis della USS St. Mary ispezionò l’isola e la rivendicò formalmente per gli Stati Uniti. Jarvis Island è stato estratto per guano alla fine del 1800. Sotto il Guano Act del 1856, divenne un possedimento degli Stati Uniti. Jarvis fu abbandonato nel 1879 dopo che molte tonnellate di guano erano state rimosse. Il Regno Unito ha annesso l’isola nel 1889, ma non ha ulteriormente sviluppato le operazioni minerarie. Nel 1906 fu affittato alla Pacific Phosphate Company di Londra, ma ancora una volta l’estrazione mineraria non fu ulteriormente sviluppata. Gli Stati Uniti rioccuparono e recuperarono Jarvis nel 1935 e fu posto sotto la giurisdizione del Dipartimento degli Interni il 13 maggio 1936 (Ordine esecutivo 7368). I nuovi coloni furono evacuati dall’isola nel 1942 in seguito agli attacchi delle forze giapponesi, e l’isola è rimasta per lo più disabitata da allora. Nel 1957-1958, Millersville, sul lato occidentale dell’isola, fu occupata dagli scienziati durante l’Anno geofisico internazionale. Dal giugno 1974, l’isola è stata amministrata dal Dipartimento degli Stati Uniti dell’interno Fish and Wildlife Service come parte del National Wildlife Refuge system.

Geografia

Jarvis Island si trova appena a sud dell’equatore a circa 1.850 chilometri a est di Howland e Baker Islands. L’isola è lunga circa 3,2 chilometri e larga 1,6 chilometri. Jarvis è costituito da una piattaforma relativamente piatta (per lo più alta da 4,6 a 6,1 metri; massimo 7 metri), sabbiosa, corallina con un bacino centrale inferiore e una barriera corallina stretta. Una terrazza sottomarina (profondità dell’acqua da 4 a 20 metri) si estende fino a un chilometro al largo. L’isola è descritta come tropicale con poche precipitazioni, vento costante e sole cocente.

Impostazione geologica

L’isola Jarvis fa parte della catena vulcanica lineare Line Islands, la maggior parte delle quali fa parte di Kiribati. Questa serie lineare di isole e montagne sottomarine è stata considerata una traccia hot-spot simile a quella delle Hawaii, ma recenti lavori hanno dimostrato che l’età dei vulcani è quasi la stessa lungo i principali segmenti della catena. Questo suggerisce vulcanismo quasi coevo lungo una zona preesistente di debolezza. Alcuni piccoli a montagne sottomarine di dimensioni moderate si verificano all’interno della ZEE Jarvis Island, con età di circa 70 a 40 milioni di anni. La topografia dominante del fondo marino è una pianura abissale profonda più di 5.000 metri. Il sedimento nelle parti sud e ovest della ZEE è melma silicea, mentre nel nord e nell’est è melma carbonatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.