Spartacus Educational

Hiram Maxim

Hiram Maxim è nato a Sangersville, Maine, nel 1840. È diventato un carrozziere in un lavoro di ingegneria a Fitchburg, Massachusetts e nel corso dei prossimi anni ha preso diversi brevetti tra cui quelli per apparecchi a gas e lampade elettriche.

Nel 1881 Maxim, ha visitato la Mostra elettrica di Parigi. Mentre era alla mostra ha incontrato un uomo che gli ha detto: “Se si voleva fare un sacco di soldi, inventare qualcosa che permetterà a questi europei di tagliare la gola a vicenda con maggiore facilità.”

Maxim si trasferì a Londra e negli anni successivi lavorò alla produzione di un’efficace mitragliatrice. Nel 1885 dimostrò la prima mitragliatrice portatile automatica al mondo all’esercito britannico. Maxim ha usato l’energia della forza di rinculo di ogni proiettile per espellere la cartuccia esaurita e inserire il proiettile successivo. La mitragliatrice Maxim avrebbe quindi sparato fino a quando l’intera cintura di proiettili non fosse esaurita. Le prove hanno dimostrato che la mitragliatrice poteva sparare 500 colpi al minuto e quindi aveva la potenza di fuoco di circa 100 fucili.

La mitragliatrice Maxim fu adottata dall’esercito britannico nel 1889. L’anno seguente anche gli eserciti austriaco, tedesco, italiano, svizzero e russo acquistarono la pistola di Maxim. La pistola fu usata per la prima volta dalle forze coloniali britanniche nella guerra di Matabele nel 1893-94. In un solo impegno, cinquanta soldati combatterono 5.000 guerrieri Matabele con soli quattro cannoni Maxim.

Il successo della mitragliatrice Maxim ispirò altri inventori. Il Maschinengewehr dell’esercito tedesco e il Pulemyot Maxima russo erano entrambi basati sull’invenzione di Maxim.

Dopo il successo della sua mitragliatrice, Maxim continuò con i suoi esperimenti. Prima della sua morte nel 1916 Hiram Maxim inventò anche una pistola pneumatica, il silenziatore della pistola (successivamente adattato per gli scarichi delle auto), una polvere da sparo senza fumo, una trappola per topi, filamenti di carbonio per lampadine e una macchina volante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.