Trump sarà la morte della regola Goldwater?

Al suo comizio a Phoenix martedì sera, Donald Trump ha osservato, della sua decisione di assumere la Presidenza, “La maggior parte delle persone pensa che io sia pazzo per averlo fatto. E penso che abbiano ragione.”

Uno strano consenso sembra formarsi attorno allo stato mentale di Trump. Dopo il discorso di Phoenix scombussolato di Trump, James Clapper, direttore dell’intelligence nazionale, ha dichiarato alla CNN: “Ho davvero chiesto la sua fitness idoneità a essere in questo ufficio”, descrivendo l’indirizzo come” spaventoso e inquietante “e caratterizzando Trump come un” vuoto intellettivo, morale ed etico completo.”La scorsa settimana, dopo che Trump ha accusato” molte parti “per la violenza suprematista bianca a Charlottesville, il senatore Bob Corker, un repubblicano del Tennessee, ha affermato che il Presidente” non è ancora stato in grado di dimostrare la stabilità,né alcune delle competenze, di cui ha bisogno ” per guidare il paese. LastFriday, Rappresentante Zoe Lofgren, un democratico dalla California, risoluzione introduceda sollecitando una valutazione medica e psichiatrica del presidente, indicando un “modello allarmante di comportamento e speechcausing preoccupazione che un disturbo mentale può averlo reso inadatto andunable per adempiere ai suoi doveri costituzionali.”Lofgren ha chiesto, in una stamparilascio,” Il Presidente soffre di demenza allo stadio iniziale? Ha thestress di ufficio aggravato una malattia mentale paralizzante controllo degli impulsi?Il disturbo emotivo ha compromesso così il Presidente che non è in grado di assolvere i suoi doveri? Il Presidente è mentalmente ed emotivamente stabile?”

Scopri di più

La classe di professionisti meglio attrezzati per rispondere a queste domande si è in gran parte astenuta dal parlare pubblicamente della salute mentale del Presidente. Il principio noto come” regola Goldwater ” proibiscegli psichiatri di dare opinioni professionali su figure pubblicesenza condurre personalmente un esame, come Jane Mayer ha scritto in questa rivista inMay.Dopo aver perso le elezioni presidenziali del 1964, il senatore BarryGoldwater ha citato in giudizio con successo Fact magazine per diffamazione dopo essopubblicato un numero speciale in cui gli psichiatri lo hanno dichiarato “severelyparanoid” e “inadatto” per la presidenza. Per una figura pubblica a prevailin una causa di diffamazione, deve dimostrare che l’imputato ha agito con”cattiveria reale”; un pezzo chiave di prova nel caso di wasFact di Goldwater disprezzo di una lettera dall’American Psychiatric Associationwarning che qualsiasi indagine di psichiatri che non avevano clinicamente examinedGoldwater era invalido.

La Corte Suprema ha negato la petizione del cert di Fact, che sperava di indicare i diritti del Primo emendamento alla libertà di parola e alla libertà di stampa. Ma la giustizia Hugo Black, unita a William O. Douglas, dissentì, scrivendo: “Il pubblico ha il diritto non qualificato di avere il carattere e l’idoneità di chiunque aspiri alla Presidenza per il controllo più vicino.Dichiarazioni stravaganti, sconsiderate e persino affermazioni che potrebbero non essere vere mi sembrano una parte inevitabile e forse essenziale del processo attraverso il quale il pubblico votante si informa delle qualità di un uomo che dovrebbe essere presidente.”

Queste affermazioni, ovviamente, risuonano oggi. Il presidente Trump hasunsuccessfully ha perseguito molte cause di diffamazione nel corso degli anni, leadinghim per giurare durante la campagna 2016 per “aprire le nostre leggi di diffamazione così whenthey scrivono articoli volutamente negativi e orribili e falsi, noi cansue loro e vincere un sacco di soldi.”(Uno dei suoi abiti più recenti, licenziato in 2016, riguardava il social-mediaposting di un esecutivo Univision di foto affiancate di Trump e Dylann Roof, il whitesupremacist che ha ucciso nove fedeli neri a Charleston, nella Carolina del Sud, in 2015;Trump ha affermato che il post lo ha falsamente accusato di incitare similiatti.)

La comunità psichiatrica di sinistra fu svergognata dal fatto che episodefor avesse confuso l’obiezione politica e il giudizio medico, e venne sotto la pressione dell’American Medical Association, i cui membri avevano largamente sostenuto Goldwater su Lyndon Johnson. L’A. P. A. adottò la regola dell’Acqua fredda nel 1973; il dottor Alan Stone, mio collega alla Harvard LawSchool, era all’epoca l’unico membro dell’A. P. A.’s board to opposethe rule, as a denial of free speech “and of evoy psychiatric’sd-given right to make a foolish of himself or se stessa.”Stone, che ha fatto parte della commissione d’appello dell’A. P. A.,mi ha detto che alcuni membri negli anni sono stati sanzionati o avvertiti per violazioni delle regole Goldwater, ma che l’A. P. A. alla fine ha rinunciato ad applicarlo, a causa della difficoltà di fornire un giusto processo agli accusati.

Lo psicoanalista Justin Frank, un professore clinico alla GeorgeWashington University, si è semplicemente dimesso dall’A. P. A. nel 2003 primapubblicando il suo libro ” Bush sul divano.”Ha continuato a scrivere “Obama sul divano”, ed è ora al lavoro su ” Trump sul divano.”Frank dice che la regola dell’acqua fredda costringe gli psichiatri a trascurare il dovere di condividere la loro conoscenza con i concittadini. “Penso che sia la paura di essere evitato dacolleghi”, mi ha detto. “Non si tratta di etica.”Se avesse esaminato Trump, ovviamente, sarebbe stato vincolato dalla riservatezza per non parlare di lui.Ma Frank crede che trattenere gli psichiatri dal parlare di unpresidente basato su informazioni pubblicamente disponibili sia come dire agli economisti di non parlare dell’economia, o di tenere gli avvocati impegnati in casi legali agli occhi del pubblico.

L’APA ha riaffermato e probabilmente ampliato la regola Goldwater a marzo, affermando che si applica non solo a una “diagnosi”, ma anche a “un’opinione sull’affetto, il comportamento, il discorso o altra presentazione di un individuo che attinge alle abilità, alla formazione, alla competenza e/o alla conoscenza inerente alla pratica della psichiatria.”Il risultato è la rimozione temporanea di più di trentasettemila membri dell’A. P. A. da una conversazione pubblica, durante un momento in cui la loro conoscenza e autorità potrebbero aiutare il pubblico a valutare responsabilmente il Presidente.Anche l’altra grande organizzazione professionale per la salute mentale, l’AmericanPsychological Association, con il doppio dei membri, ha riconfermato la sua versione della regola Goldwater. L’Associazione psicoanalitica americana, molto più piccola, ha detto ai suoi oltre tremila membri il mese scorso di sentirsi liberi di commentare le figure politiche – una reprievemore simbolica che pratica, dal momento che molti membri appartengono contemporaneamente all’American Psychiatric Association.

Alcuni presumono che semplicemente optando dall’appartenenza volontaria a un’organizzazione professionale libera una persona a parlare. Ma le versioni della regola di theGoldwater esistono in stato di licenza-standard di bordo forpsychologists e medici. Alcuni stati adottano all’ingrosso i principi etici dell’Associazione AmericanPsychological come il loro ofconduct standard per psicologi autorizzati, o hanno disposizioni che avvertono thatphysicians possono affrontare azione disciplinare per violare il codice etico di un’associazione professionalmedical. Il Dr. Leonard Glass, che pratica in uno di questi stati, il Massachusetts, ha osservato il mese scorso, nel BostonGlobe, che anche se nessuno ha effettivamente perso la sua licenza per la violazione della regola Goldwater, “non è banale essere segnalato al tuo consiglio di licenza per una violazione dell’etica.”Questa restrizione sulla parola puòviolare il primo emendamento, perché, parlando, i praticanti stanno perattirare la censura dello stato, non solo la disapprovazione da parte di organizzazioni private.(Disclosure: come avvocato, ho considerato una potenziale causa sulla base di questa affermazione del primo emendamento.) E ‘ particolarmente strano vedere un parlare a muso duro di personalità politiche e di funzionari eletti quando è di routine per gli esperti di salute mentale in casi legali offrire opinioni basate su informazioni provenienti da archivi, senza un esame di persona-per esempio, per aiutare a valutare quanto sia pericolosa una persona.

Un disegno di legge del Congresso introdotto nel mese di aprile propone di istituire unacommissione per sorvegliare “capacità presidenziale,” che stabilisce un percorso thatthe venticinquesimo emendamento consente la rimozione involontaria di un presidente. La sezione 4 di tale modifica prevede che un organo di nomina congressuale possa determinare che il Presidente non è “in grado di esercitare i poteri e i doveri del suo ufficio.”La partecipazione degli psichiatri a questo processo costituzionaledipenderà dal loro appetito per l’oppressione professionale.

Dopo le osservazioni “fuoco e furia” di Trump sulla Corea del Nord, all’inizio di questomese, il dottor Bandy Lee, professore di psichiatria alla Yale Medical School,ha inviato la sua seconda lettera su Trump a tutti i membri del Congresso, avvertendoche i suoi “gravi impedimenti emotivi” rappresentano “una grave minaccia per la sicurezza internazionale.”Quattro colleghi si sono uniti a lei questa volta, ma, mi ha detto, “All’inizio, stavo cercando di scrivere lettere ai membri del Congresso e non riuscivo a convincere nessuno a firmare, anche se nessuno era d’accordo.”Il suo libro,” The Dangerous Case of Donald Trump, ” forthcomingin ottobre, raccoglie saggi di più di una dozzina di esperti di salute mentale e fa il caso che la presidenza Trump sia un’emergenza che non solo consente ma può anche richiedere agli psichiatri di allontanarsi dal Goldwaterrule. Alla ricerca di collaboratori, Lee era consapevole del fatto che la maggior parte dei collegeswould essere nervoso camminare sul filo del rasoio, così si avvicinò prominentwriters che potrebbero avere abbastanza statura per resistere alle critiche, includingPhilip Zimbardo, Judith Herman, Robert Jay Lifton, e Gail Sheehy.(Il mese prossimo, Lee avrà un incontro chiuso con diversi legislatori senza nome per consigliarli su come il Congresso potrebbe convocare i professionisti della salute per rivedere lo stato d’animo del Presidente.)

Molti presidenti nella nostra storia sembrano aver servito mentre managingvarious forme di malattia mentale, tra cui depressione, ansia, socialphobia, e disturbo bipolare. Lo staff del presidente Ronald Reagan, peresempio, preoccupato per i segni di demenza. Preoccupato per la paranoia di RichardNixon e bere pesante nei suoi ultimi giorni in carica, hisDefense Segretario è affermato di aver detto ai capi congiunti di ignorare gli ordini militari della Casa Bianca. Ma Trump è l’unico presidente a essere oggetto di una discussione pubblica sostenuta sulla sua competenza mentale e sull’idoneità all’ufficio.

La Costituzione prevede, in virtù del primo emendamento, che possiamo liberamente sollevare preoccupazioni sui funzionari eletti, e anche che nella circostanza estrema prevista nel venticinquesimo emendamento, i professionisti medici sarebbero liberi di aiutarci a capire se il Presidentepuò adempiere ai suoi doveri. Se quelli che conoscono di più sono i meno liberi di parlare, nessuno dei due emendamenti può funzionare correttamente. La regola di Goldwater era una reazione eccessiva agli psichiatri che brandivano il loro distintivo professionale per la dopolitica. Oggi, la professione rischia di proteggersi dal taintof della politica, sottraendo competenze da un dibattito pubblico vitale—una situazione che sembra non meno irresponsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.